FRAGOLA



Frutto primaverile per eccellenza, da consumare a volontà e senza indugio , prima che arrivi  il caldo forte che lo rende meno succoso ed appetitoso e piu’ difficile da trovare…

Nella fragola sono presenti molti Sali minerali, quali Ferro, Magnesio, Calcio, Silicio, Potassio, Zolfo, Bromo.

Contiene inoltre Iodio, in forma così delicata e naturale da essere utilizzato come stimolo ideale per una tiroide in difficoltà.

La presenza di acido acetilsalicilico la rende poi un specie di “ aspirina “ vegetale, che puo’ efficacemente contrastare una tendenza coagulativa in eccesso a livello sanguigno.

È inoltre ricchissima in vitamina C ed in polifenoli, questo spiega il suo impiego in Bionutrizione nella prevenzione e nella cura di febbri ed influenze stagionali.

Il contenuto in Bromo e Magnesio contrasta la possibile eccitabilità indotta dallo Iodio.

Insomma, è un alimento perfetto, ideale equilibratore di ogni metabolismo, adatto a tutte le fasce di età, particolamente utile a bambini, a donne in menopausa ( favorendo la diuresi ed ostacolando la imbibizione dei tessuti su base ormonale è un presidio utilissimo contro le vampate), ad anziani ( la presenza di Calcio e Silicio è un toccasana per lo scheletro).

Attenzione nel lavaggio: lasciare la fragola tutta intera a riposare per una decina di minuti  in acqua e bicarbonato ( oppure in acqua e limone), sciaquarla delicatamente con acqua corrente, infine-e solo al termine del lavaggio- togliere il picciolo.

In questo modo si preserva l’integrità del frutto e non si permette al pesticida l’ingresso nella polpa.

Utilizzo bionutrizionale in cucina

Ho scelto due “ ricette” facili ed utili:

  • Insalata di fragole e rucola: facile ed appetitosa, stuzzica l’appetito e rinforza il sistema immunitario ( la rucola è ricca di  Ferro che viene prontamente veicolato dalla vitamina C della fragola)

  • Frappè di latte e fragola: merenda ideale per bambini costretti a casa, buono e fresco ( il latte contiene  Calcio- elemento stabilizzante il sistema nervoso- e grassi – che stabilizzano il senso di fame) e poco zuccherino ( la fragola contiene pochissimi zuccheri, solo il 5% di fruttosio!)

0 visualizzazioni